Online la nuova Digital Social Platform POWER per la gestione sostenibile delle risorse idriche

mercoledì, 18 ottobre 2017

Volete migliorare la gestione dell’acqua a livello di amministrazione locale? Se l’acqua potabile nel vostro comune è scarsa o se la popolazione è in pericolo a causa delle inondazioni, ecco la nuova Digital Social Platform (DSP) POWER: una soluzione interattiva e ricca di informazioni su questioni relative alla gestione delle risorse idriche, utilizzata per comunicare problemi e soluzioni ai decision makers, agli stakeholders e al pubblico. La piattaforma è online ed accessibile a tutti, per aumentare la consapevolezza sia della popolazione che delle amministrazioni.

L’innovativa piattaforma sociale digitale è stata creata nell’ambito del progetto Europeo POWER (Political and sOcial awareness on Water EnviRonmental challenges), di cui fanno parte numerosi soggetti: tra gli altri, la rete di città che fanno capo a Climate Alliance, le città britanniche di Leicester e Milton Keynes, nonché le due società di approvvigionamento idrico di Gerusalemme (Israele) e Sabadell (Spagna). Il progetto si avvale della grande esperienza delle quattro autorità locali coinvolte per migliorare diversi aspetti legati al consumo e ai rischi legati all’acqua a livello locale.

La digital social platform POWER è creata con lo scopo di condividere le best practices, per esplorare e discutere le diverse esperienze con gli altri utenti, grazie all’ampia rete di città che fanno parte del progetto POWER. Sulla piattaforma sono raccolte molte informazioni come, ad esempio, eventi meteorologici eccezionali, riduzione dei consumi idrici, miglioramento della qualità dell’acqua e variabili legate alla conservazione dell’acqua.

Info:

Contatti:

I principali obiettivi delle città che partecipano al progetto POWER

Gerusalemme: tramite Hagihon, water utility a livello regionale, la città vuole promuovere comportamenti di conservazione dell’acqua e di risparmio idrico e migliorare la consapevolezza sulla qualità dell’acqua tra i cittadini.

Entrando a far parte della water community di Gerusalemme è possibile:

  • Segnalare immediatamente eventuali danni alle tubature delle acque urbane
  • Partecipare alla trasformazione di Gerusalemme in una città verde e fiorente, diffondendo maggiore conoscenza sull’irrigazione dei giardini ed il risparmio dell’acqua
  • Far parte del programma educativo di Hagihons
  • Imparare a gestire e garantire la qualità dell’acqua a casa propria. La qualità dell’acqua è indispensabile per la salute e il benessere delle persone.
  • Condividere esperienze e conoscenze
  • Collaborare alla gestione dei Community Gardens

Anche Milton Keynes  deve fronteggiare la scarsità delle risorse idriche; l’obiettivo è quindi quello di ridurre il consumo totale di acqua con l’aiuto di incentivi per migliorare la consapevolezza sociale della collettiività.

Entrando a far parte della water community di Milton Keynes è possibile:

  • Scoprire perché è necessario risparmiare acqua a Milton Keynes
  • Conoscere idee e consigli per ridurre il consumo di acqua
  • Informarsi sui progetti scolastici e sulle risorse educative in tema di water management
  • Creare una smart community a Milton Keynes

Leicester mira a rafforzare la consapevolezza riguardo agli eventi meteorologici estremi, perché è soggetta ad alluvioni ed inondazioni di acque superficiali. Fornisce ai cittadini informazioni in tempo reale sui livelli delle acque dei fiumi  e avverte preventivamente sui livelli della rete fognaria in specifiche aree della città.

Entrando a far parte della water community di Leicester è possibile:

  • Scoprire il rischio di alluvione della propria abitazione a Leicester, del proprio quartiere e della città
  • Diventare #floodprepared grazie alle esperienze della #floodpreparedcommunity di Leicester
  • Essere coinvolti fornendo feedback e condividendo le proprie esperienze con la  #floodpreparedcommunity
  • Prepararsi ad agire nella #floodpreparedcommunity

Sabadell l’acqua viene distribuita in due modalità: come acqua potabile e come acqua non potabile. Il distributore CASSA vuole coinvolgere attivamente i cittadini attraverso l’implementazione di un sistema di informazioni che consente di essere aggiornati in tempo reale sulla qualità e sulle condizioni del servizio.

Entrando a far parte della water community di Sabadell è possibile:

  • Conoscere la qualità dell’acqua a Sabadell
  • Scoprire come Sabadell riduce i consumi di acqua
  • Partecipare a tutte le fasi del ciclo dell’acqua, in particolare la qualità e l’utilizzo di risorse alternative
  • Seguire il progetto I+D sul ciclo dell’acqua, che si svolge a Sabadell
  • Condividere le azioni di Sabadell riguardo alla gestione dell’acqua e quelle di altre città europee
  • Impegnarsi, partecipare e contribuire in un modello di gestione delle risorse più efficiente, riducendo così l’impatto dei cambiamenti climatici

CUBIT. Progetto C​ubus finanziato nel quadro del POR FESR Toscana 2014-2020