Conclusa con successo la conferenza delle città follower del progetto POWER

lunedì, 15 aprile 2019

Quattordici città hanno firmato l’adesione alla rete delle “follower city” creata dal progetto POWER, finanziato dall’UEConclusa con successo la conferenza delle città follower del progetto POWER News

Si è svolta con successo la Conferenza Internazionale “Giving POWER to your city”, organizzata dal consorzio Power a Pisa il 12 aprile 2019.

L’appuntamento ha visto convergere nella città della torre pendente rappresentanti delle cosiddette “follower city”, città che aderiscono alla rete, provenienti da diversi paesi stranieri: Regno Unito, Germania, Spagna, Portogallo, Israele, Ungheria, Romania. Circa cinquanta rappresentanti di municipalità e società di gestione dei bacini idrici di diversi paesi del mondo, si sono riuniti per una giornata intera di studi su esperienze e strategie per il coinvolgimento dei cittadini per la gestione consapevole delle risorse idriche. Il tema dell’acqua va ad inserirsi nella più ampia questione dei cambiamenti climatici, di stringente attualità. Se, da un lato, le risposte devono essere necessariamente politiche, dall’altro, per innescare un cambiamento reale, è imprescindibile creare la consapevolezza e stimolare la partecipazione alla discussione da parte dei cittadini.

Ampio spazio è stato dato alla presentazione dei diversi strumenti a disposizione delle municipalità: la Digital Social Platform, a disposizione di tutte le città della rete, sviluppata dal progetto POWER, come strumento evoluto per favorire l’interazione con i cittadini ed aumentare la loro partecipazione; ma anche City Blueprint, Water Governance Analysis e il meccanismo politico ConCensus.

Le quattro città-pilota del progetto hanno illustrato le proprie esperienze rispetto alle rispettive quattro problematiche specifiche: riduzione del consumo di acqua – Milton Keynes (UK)qualità dell’acqua – Sabadell (Catalogna, Spagna)rischio di alluvioni – Leicester (UK)conservazione dell’acqua – Gerusalemme (Israele).

Molto partecipato il dibattito pomeridiano sugli obiettivi della rete delle città follower, in cui ampio spazio è stato dato alla condivisione delle diverse esperienze delle città presenti, tra cui i rappresentanti locali degli enti preposti alla gestione della bonifica del territorio (Consorzio Bonifica Basso Valdarno e ANBI Toscana).

A conclusione della giornata la  firma della dichiarazione delle città follower presenti.

Il consorzio del progetto comprende 12 partner – tra cui CUBIT, 4 enti di ricerca che si occupano di questioni ambientali, sociali e di governance, 2 PMI innovative, 2 organizzazioni europee no-profit, le 4 città-pilota. Il Progetto POWER è supportato fin dall’inizio nel 2015 da 50 città facenti parte dell’EIP Water – City Blueprint Action Group e Netwerc H2O, a cui si sono aggiunte molte municipalità europee e Conclusa con successo la conferenza delle città follower del progetto POWER News non.

www.power-h2020.eu

(nella foto a fianco il Palazzo dei Dodici a Pisa, sede della Conferenza)

CUBIT. Progetto C​ubus finanziato nel quadro del POR FESR Toscana 2014-2020